Elezioni: I passi di avvicinamento al 25 settembre

Tanti gli adempimenti formali e politici a partire dai prossimi giorni le tappe politiche dei prossimi giorni. Il 13 ottobre la prima convocazione delle Camere. Ce ne parla il professore di Diritto costituzionale a Roma Tre

Oramai mancano solo 50 giorni al voto e le coalizioni sono quasi completamente definite.

Nei prossimi giorni si depositeranno i simboli, si prepareranno le liste.

A Rainews.it il professor Alfonso Celotto, Professore Ordinario di Diritto costituzionale all’Università degli Studi Roma Tre, fotografa le tappe politiche dei prossimi giorni. Il 13 ottobre la prima convocazione delle Camere.

Scheda delle tappe tecniche fino al voto

9 agosto: Fissata la scadenza del termine per la cancellazione dalle liste elettorali degli elettori trasferiti in altri Comuni.

11 agosto: fissata la pubblicazione, a cura del Sindaco, del manifesto di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

12 – 14 agosto: tra le 8 del 12 agosto e le 16 del 14 agosto dovranno essere depositati al ministero dell’Interno i simboli dei partiti che vogliono presentarsi alle elezioni, specificando le coalizioni, il programma elettorale e il capo della forza politica. Nei successivi due giorni verranno esaminati tutti i simboli, per accertare che siano conformi e non violino i regolamenti di Camera e Senato.

20 agosto: il Ministero dell’Interno comunicherà agli uffici elettorali quali rappresentanti dei partiti potranno depositare le liste dei candidati.

21 – 22 agosto: dalle 8 del 21 agosto alle 20 del 22 agosto i partiti sono chiamati a depositare agli uffici elettorali le liste dei candidati nei collegi plurinominali e i nomi dei candidati nei collegi uninominali. L’attuale legge elettorale, il Rosatellum, prevede la presenza di collegi più grandi (si voterà con un sistema proporzionale, che assegna cioè alle liste i seggi in proporzione ai voti presi) e altri più piccoli (qui vige il sistema maggioritario, in cui vince il candidato o la candidata che prende anche solo un voto più degli altri).

16 agosto – 5 settembre: in questo periodo gli elettori in dipendenza da apparati elettromedicali devono far pervenire al Sindaco del Comune, nelle cui liste elettorali sono iscritti, la dichiarazione di esercitare il diritto di voto presso la propria abitazione.  Entro il 18 settembre dovranno essere comunicati – a mezzo fax o posta elettronica o con altro mezzo che assicuri l’immediata acquisizione – al sindaco di ciascuno dei comuni interessati l’elenco degli ammessi al voto domiciliare dimoranti nel rispettivo ambito territoriale.

24 Agosto: scadenza del termine per la comunicazione, da parte degli elettori temporaneamente residenti all’estero, dell’opzione al voto per corrispondenza. Scadenza del termine per la comunicazione al Ministero dell’interno delle generalità e dell’indirizzo all’estero degli elettori che hanno esercitato l’opzione del voto per corrispondenza. Questi dati saranno poi annotati sulle liste sezionali.

26 agosto: verranno nominati i Presidenti di Seggio, il cui elenco verrà pubblicato il 5 settembre.

31 agosto – 5 settembre: nomina e pubblicazione dell’elenco degli scrutatori.

10 settembre: affissione manifesti dei candidati. Il Sindaco dovrà pubblicare il manifesto recante le liste dei candidati alla elezione della Camera dei Deputati ed il manifesto recante le liste dei candidati alla elezione del Senato della Repubblica.

22 settembre:ultimo giorno per la designazione e comunicazione dei Rappresentanti di lista. 24 settembre : a partire dalle ore 16.00 avviene la costituzione dell’Ufficio Elettorale di sezione, con l’autenticazione e bollatura delle schede di votazione mediante apposizione della firma dello scrutatore nell’apposito spazio situato nella facciata esterna delle schede di votazione e del timbro della sezione,

www,rainews24.it