Buco do bilancio , Benedetti respinge le dimissioni dell’assessore Proietti

Il sindaco: ‘Sono sicuro che prevarrà il senso di responsabilità’

Il sindaco Daniele Benedetti respinge le dimissioni di Paolo Proietti. Benedetti è convinto che in questo momento servano coesione, unità di intenti e massima serietà. E’ un decisione inaspettata che il primo cittadino di Spoleto spiega

 

 con una breve nota stampa. Di seguito il testo.

 

“Comprendo il particolare momento di difficoltà che è alla base delle dichiarazioni di Paolo Proietti in merito alla decisione di rassegnare le sue dimissioni da assessore al bilancio. Paolo ha sempre svolto il suo compito con assoluto rigore e trasparenza, sempre guidato da scrupolosità e serietà, valori che hanno motivato la massima fiducia che abbiamo sempre nutrito in lui, fiducia mia personale come di tutta la Giunta.

 

Ma la particolare situazione che l’amministrazione si trova ad affrontare per risolvere il problema del disavanzo di bilancio impone in questo momento coesione ed unità di intenti. Tutti sono chiamati ad esercitare il proprio ruolo con massimo impegno e assoluto senso del dovere. Per questo respingo le dimissioni di Proietti sicuro che prevarrà il senso di responsabilità, soprattutto all’indomani di un incontro chiarificatore che l’esecutivo ha avuto con le forze di maggioranza in cui si sono gettate solide basi per compiere precisi passi. Appurato che non ci troviamo affatto di fronte, come troppo spesso paventato, ad una situazione di dissesto, è il momento di comportarsi con la massima serietà. Non si può sfuggire alle responsabilità che si hanno nei confronti dei cittadini. È questo il momento invece di lavorare insieme per dare concretezza, in tempi rapidi, alla proposta di riequilibrio e dare così certezze e rassicurazioni ai cittadini.”

 

 

www.spoletonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading