La maggioranza replica all’interpellanza e alla nosta stampa Pd sugli impianti sportivi

“Subdolo lavorio diffamatorio, ai limiti del penale. Modo scorretto di fare politica”

 

Dura replica dei Gruppi di maggioranza in Consiglio Comunale a seguito dell’interpellanza e della nota stampa sugli impianti sportivi inviata nei giorni scorsi dalla Commissione Comunicazione del PD. Di seguito il testo completo dell’intervento:

“Cui prodest?”: questa era la domanda,quasi sempre retorica, che la politica di qualche decennio fa si poneva dinanzi a fatti, atteggiamenti, dichiarazioni, apparentemente inspiegabili. “A chi giova? ” ci chiediamo anche noi di fronte all’incredibile fatto della interpellanza e relativo comunicato stampa, ai limiti del penale, diffusi ai mass-media a nome: ” Commissione comunicazione e organizzazione PD Spoleto-Il portavoce”, successivamente rinnegata dal Gruppo Consiliare al momento di presentarne al Presidente Panfili una nuova e più edulcorata.

La domanda è ancora oggi retorica, perché tutto è giovato al PD spoletino, in quanto si sa come smentite e rettifiche non abbiano mai lo stesso effetto delle accuse primigenie e pertanto il virus della diffamazione a carico della Società e delle persone coinvolte, siano esse i suoi dirigenti o pubblici amministratori, continua a diffondersi.

Né ci convince il successivo balletto di dichiarazioni pervenute da vari organi istituzionali del PD, tra l’altro incredibilmente suddivise, in maniera pressoché equa tra conferme e prese di distanza: tutto questo sa di cinico gioco delle parti, che lascia intatto però il subdolo lavorio diffamatorio di chi ha scritto indiscutibilmente a nome del partito, visto che nei suoi confronti non è stato preso provvedimento alcuno.

Ebbene noi vogliamo, di fronte all’opinione pubblica, stigmatizzare tali comportamenti eticamente incondivisibili, in quanto, nel mentre accettiamo opposizione e critiche costruttive e spronanti, al contempo rifuggiamo ogni modo scorretto di fare politica.

Non ci è proprio, come non ci è proprio il metodo di inoltrare, sempre a firma dello stesso portavoce della Commissione di cui sopra, su profili Facebook di altre persone dei ” post ” al limite dell’intimidazione.

Noi confidiamo che i nostri concittadini sappiano giudicare.

Intanto desideriamo far loro sapere che continueremo a operare per il bene e il cambiamento della Città con la serietà, la competenza e la dedizione che siamo certi ci contraddistingua.

 

I gruppi consiliari di maggioranza.

 

fonte: www,spoletonline.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading