IMS: positivo l’incontro in Regione fra istituzioni e sindacati

Paparelli: Sappiamo di alcuni gruppi industriali interessati

 

– Si è tenuto questa mattina, mercoledì 29 luglio, nella sede della Regione Umbria, a Perugia, un incontro presieduto dall’assessore allo sviluppo economico e vice presidente della Giunta Regionale, Fabio Paparelli, sulla situazione di IMS (Industrie metallurgiche Spoleto) e Isotta Fraschini – Fonderie Alluminio, entrambe in amministrazione straordinaria, alla presenza dei Commissari Franceschini e Manfredi, del  Sindaco di Spoleto, Fabrizio Cardarelli, e delle rappresentanze sindacali di categoria delle due aziende.

“Si è trattato di un incontro positivo – ha dichiarato l’assessore Paparelli –  in cui si sono evidenziate le tappe della procedura  di amministrazione straordinaria che prevede nei prossimi mesi lacquisizione delle manifestazioni di interesse per le due aziende. Su  questo piano concordemente Regione, Comune e sindacati hanno sottolineato la necessità di salvaguardare la presenza industriale sull’intero complesso di  Spoleto.  Abbiamo notizia –  ha proseguito l’assessore – di  gruppi industriali interessati  e con loro intendiamo verificare ogni possibile forma di supporto a seri programmi di sviluppo che possano incrociare i tempi  della procedura e gli strumenti finanziari e a sostegno degli investimenti disponibili anche con riferimento al ruolo essenziale che potrà essere rivestito dalle banche.

Banche che peraltro, con Casse  di Risparmio dell’Umbria, stanno supportando i lavoratori grazie allanticipazione della cassa integrazione straordinaria in accordo con il comune di Spoleto. Ci attiveremo con il Ministero del Lavoro – ha concluso l’assessore – affinchè nella prosecuzione dellamministrazione straordinaria venga in ogni caso garantita la tempestività e la continuità degli ammortizzatori sociali”.

 

www.spoletonline.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading