Turista uccisa a La Spezia, la coppia era sparita da 2 settimane

La coppia di lombardi si era allontanata da Bonemerse, paesino del cremonese dove i due gestivano un’edicola. Come riportato da alcuni quotidiani locali l’allontanamento risalirebbe a circa due settimane fa, i due erano svaniti nel nulla, inseguiti dalle voci più disparate: la fuga volontaria per questioni economiche, quella più ricorrente.

Ieri mattina in un albergo a Mattarana, la scoperta del cadavere della donna. A trovare il corpo il personale dell’albergo che hanno dato l’allarme, poi sono giunti i carabinieri e il medico legale che, secondo le prime informazioni, avrebbe trovato profonde ferite inferte con un’arma da taglio. Infine la caccia e il fermo dell’uomo. Il 57enne è stato fermato in Lunigiana dopo una fuga durata poche ore, e ha confessato ai carabinieri. La coppia avrebbe deciso di morire assieme, ma dopo aver ucciso la moglie, lui non sarebbe riuscito a togliersi la vita e sarebbe fuggito. Resta un mistero il movente, dalle prime attività dei carabinieri non sono emerse motivazioni di gelosia né economiche. Vicino al corpo della vittima, trovato riverso sul letto con profonde ferite da taglio, è stata trovata la probabile arma del delitto: un rasoio a mano libera con cui l’omicida l’avrebbe colpita più volte.