Strettura, il Paese di nessuno e senza alcuna identità

Prostituzione, sporcizia, velocità eccessiva, assenza di spazi verdi per i giovani e isolamento. Il ‘ritratto’ negativo è di Strettura, frazione di Spoleto, e la denuncia arriva dal Movimento Cinque Stelle, contattati da alcuni cittadini per le condizioni del piccolo borgo.

 

 Strettura :La prostituzione,  è ‘Il Problema’. Viene infatti specificato che «come in tutta la zona del valico della Somma, prolifera da sempre e gli abitanti della zona hanno chiesto parecchie volte che venga risolto questo increscioso problema. Ogni giorno nell’ingresso sud del paese c’è un discreto via vai di clienti i quali spesso, per consumare il rapporto, parcheggiano la propria auto nelle vicinanze del depuratore, zona diventata ormai una piccola discarica a cielo aperto. Gli abitanti di Strettura ci chiedono di verificare se quello spazio sia di proprietà comunale e, se cosi fosse, pretendono sia chiusa alla sosta delle auto».

 Limiti non rispettati:Si passa poi all’analisi della questione legata al traffico e, in particolar modo, alla velocità che si raggiunge nella strada principale: «Nonostante il limite di 30 chilometri, parecchie auto raggiungono velocità elevate, creando non pochi disagi ai pedoni che, non avendo tra l’altro una zona pedonale o un marciapiede, devono tenere gli occhi sempre ben aperti. Gli abitanti che ci hanno segnalato il problema dicono che una volta erano presenti i dissuasori di velocità, ma dopo esser stati rimossi nulla è stato fatto per evitare il problema. Propongono varie soluzioni: installare nuovamente i dossi artificiali o almeno dei pannelli dissuasori che indichino la velocità dell’auto in transito».

 Strettura :Sporcizia e spazi verdi «Nel centro abitato, dove sono presenti – tra l’altro molti punti vendita di prodotti tipici, troviamo pochissimi secchi per l’immondizia. Non c’è la raccolta porta a porta e scarseggiano anche i bidoni per la differenziata. Per non parlare inoltre delle fogne completamente intasate, e sappiamo bene cosa significhi quando piove». Un altro punto riguarda l’assenza di zone per il tempo ludico dei più piccoli: «Spazi verdi pubblici e/o di gioco per i più giovani non ci sono, tranne un vecchio giardino della ex scuola, lasciato nel degrado più totale dove, ci raccontano gli abitanti, vengono a pulire e a tagliare l’erba solo una volta all’anno».

 Isolamento: Infine  i problemi di ricezione del borgo: «Incredibile ma vero, oltre a non avere copertura Adsl, come in tantissime zone della campagna spoletina, a Strettura non arriva il segnale del digitale terrestre. Non sappiamo se sia competenza dell’amministrazione Comunale ma cercheremo di venirne a capo. Valuteremo insieme il punto della situazione, sperando che il tutto venga risolto per il bene dell’intera frazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading