Ecco come funziona il rimborso IMU attraverso i Bot

 

Il rimborso dell’Imu versato lo scorso anno sulla prima casa potrebbe diventare presto una realtà. Il presidente del Consiglio incaricato, Enrico Letta, sta infatti studiando seriamente il progetto di rrestituire quanto pagato sotto forma di Bot. Lo conferma ad Affaritaliani.it il coordinatore di Fratelli d’Italia, Guido Crosetto, il primo ad aver proposto la soluzione dei titoli di Stato.

Ieri, quando l’ho incontrato, Letta mi ha chiesto la nostra bozza. E gliel’abbiamo mandata“, racconta l’ex sottosegretario alla Difesa del governo Berlusconi.

Ma come funziona? “E’ molto semplice: si tratta di un’emissione di Bot destinata alle persone che hanno pagato l’Imu. A ognuna verrà dato in titoli l’importo versato l’anno scorso”, spiega.

Il progetto di Fratelli d’Italia prevede un’emissione ad hoc, finanziata dalle risorse derivanti dagli interessi che il Montepaschi deve pagare allo Stato per il prestito ricevuto attraverso i cosiddetti Monti bond.

E le tasse? “Non sono un problema: quelle sono tasse sul rendimento. Ma i soldi intanto ti vengono ridati. Se ho versato mille euro, mille euro mi vengono restituiti sotto forma di titoli. Poi sul 3-4% di rendimento ci pagherò le tasse”.

E chi ha pagato meno, cento euro? “Si troverà un altro sistema. Tanto i titoli possono essere comprati in banca”. Insomma, taglia corto Crosetto, “alla fine non serve un genio per mettere a punto una manovra del genere: basta il ministero dell’Economia, se c’è la volontà”. E quella sembra esserci.

 

 

www.libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading