Anche il Cimitero di Strettura rientra nel Bando per le aree a disposizione

Concessione per 99 anni, online anche i prezzi

 

Sono 107 le aree cimiteriali che il Comune è pronto a concedere a privati per un periodo di 99 anni. Il bando è stato pubblicato di recente nel sito dell’Ente ed interessa i campisanti di Crocemarroggia, Azzano, Santa Croce, San Brizio, Valle San Martino, Montemartano, San Severo,b Strettura, Ancaiano e Terzo la Pieve. Il prezzo dei vari spazi a disposizione, nei quali sarà possibile realizzare tombe, edicole e cappelle, è compreso tra i 5.620,20 e 9.872 euro. Le domande vanno inviate all’Ase (la sede è situata in via dei Filosofi) entro le ore 14 del 9 settembre a mano, per posta o attraverso un’agenzia di recapito autorizzata.

Gli obblighi per gli assegnatari e le aziende I cittadini a cui saranno assegnate le aree in questione, una volta richiesto il permesso a costruire (18 mesi dalla data di sottoscrizione dell’accordo, pena la decadenza), saranno chiamati a concludere gli interventi entro 4 anni dall’apertura del cantiere. Inoltre, avranno l’obbligo di sostenere “gli oneri di manutenzione necessari a tenere i manufatti in buono stato di conservazione – si legge nel testo del bando – e ad eseguire gli interventi di ristrutturazione nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigente”. L’impresa che si occuperà dei lavori avrà invece il compito di “pulire e ripristinare il terreno eventualmente danneggiato” e trasportare nelle discariche pubbliche “i rifiuti derivanti dai lavori edili”. In caso di mancato rispetto dei termini “l’area tornerà nella piena e completa disponibilità del Comune” mentre la costruzione dei manufatti “deve essere contenuta nei limiti dell’area concessa e non deve essere di pregiudizio alle opere confinanti o ai servizi del Comune”.

Come partecipare Il plico, da spedire all’azienda partecipata dall’Ente, dovrà contenere due buste: una dedicata all’offerta economica ed un’altra, contraddistinta dalla dicitura “Partecipazione” e sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, in cui allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento, la cauzione (tramite assegno circolare non trasferibile intestato al Comune) fissata nella misura del 5% dell’importo “a garanzia dalla stipula del contratto” e l’attestazione di presa visione della documentazione e dell’area cimiteriale.

I prezzi L’importo a base d’asta per ogni singolo lotto “è determinato dall’applicazione della tariffa al metro quadrato stabilita dalla deliberazione del consiglio comunale n. 34 del 20 dicembre 2013 alle dimensioni della superficie dell’area d’interesse”. Per conoscere i prezzi relativi alle varie aree cimiteriali è possibile collegarsi al sito http://www.comunespoleto.gov.it/wp-content/uploads/2016/07/Bando-Aree-Cimiteriali-2016.pdf, recarsi negli uffici dell’azienda aperti al pubblico il lunedì dalle ore 15 alle 17 e il martedì e il venerdì dalle 9 alle 11 (il responsabile del procedimento è il geometra Vincenzo Reali). Le offerte che arriveranno all’Ase verranno valutate il 16 settembre da un’apposita commissione, che procederà poi a formare la graduatoria e ad aggiudicare gli spazi.

 

Filippo Partenzi

www.spoletonline.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading