Comunali Spoleto, ballottaggio: De Augustinis , unica chances per cambiare la città del Festival

IO VOTO  DE AUGUSTINIS!!!!!!! Mancano ormai più poche ore all’apertura delle urne per il ballottaggio di domenica 24 giugno, in cui verrà scelto il sindaco che per i prossimi 5 anni amministrerà la città di Spoleto

Quella di domenica è l’ultima possibilità per Spoleto e gli spoletini che,  hanno dimostrato di non accettare più il sistema di potere  targato Pd.

Un sistema che ha ridotto la nostra città in queste condizioni, spartito poltrone (ancora oggi lo confermano i recenti  apparentamenti  e posizioni in un ristretto cerchio magico, ceduto la propria sovranità su questioni importanti e strategiche a Perugia  e a logiche di partito perugine-centriche”.

I cittadini spoletini  ripetono di essere vessati da assurdi ed elevati tributi locali, di sentirsi insicuri, di non poter guardare con ottimismo al futuro dei loro figli, gli 1.000 disoccupati (IMS Isotta Fraschini (Ex Pozzi), Novelli e la Maran  , testimonianze lampanti di una cattiva attenzione DA PARTE DELLA Regione Umbria e dello stesso Comune di Spoleto, nei confronti delle tre AZIENDE, basti pensare all’Area di Crisi Complessa, 68 Ml di Euro destinati a Terni, Narni e Amelia, e alla vendita della Novelli per solo 1 Euro all’imprenditore calabrese  Greco.

Ora siamo noi a lanciare un appello di coerenza a questi cittadini, che sono la maggioranza a Spoleto , vittime del Pd e del suo malgoverno, e a chiedere loro uno scatto di coerenza: domenica avete davvero la possibilità di cambiare il futuro di questa città scegliendo Umberto De Augustinis come sindaco. Se invece volete continuare come negli ultimi anni fino ad oggi, votate per gli avversari: significa che Spoleto vi sta bene così come è ora”.

Votare la Sinistra , significa che vi stanno bene le aziende partecipate gestite come parcheggi di persone che percepiscono stipendi e prebende, anziché guidate da persone competenti che ne facciano strumenti di utilità pubblica; significa che vi sta bene il  prossimo Piano Regolatore del nostro territorio e lo stato di abbandono della città e delle Frazioni. Significa che vi sta bene l’ubicazione dello Sportello del Cittadino; Significa che vi sta bene che Spoleto non abbia uno Sportello Camera di Commercio; Significa che vi sta bene la continuità con la quale il nostro Ospedale viene  continuamente sottoposto ad esproprio con Foligno e la Regione Umbria in cabina di Regia ; Significa che vi sta bene il Festival dei Due Mondi  amministrato a Roma; Significa che vi sta bene un Turismo di terza Classe (mordi e fuggi); Significa che i commecianti e gli artigiani   costretti  a sopravvivere giorno dopo giorno;  Significa che vi stanno bene insicurezza, assenza di regole, assenza di programmazione, superficialità, sciatteria, povertà in aumento, beni culturali abbandonati, quartieri degradati e allagati, sprechi e occasioni di sviluppo perse , soprattutto per i giovani che lasciano la città.

Se ritenete che chi ha governato sinora e si ricandida, abbia ben amministrato Spoleto , votate per proseguire in questo avanzamento verso il burrone. Se invece avete ancora una speranza di cambiamento, scegliete Umberto DE Augustinis . Ogni voto sarà decisivo e questa è l’ultima occasione che ci resta per provare a cambiare, con la legalità ,affidabilità e coerenza.

 

Rosario Murro

Potrebbero interessarti anche...