Rischio infarto? Creato un apparecchio che lo previene

Infarto in arrivo? Il paziente può saperlo in anticipo

Tutto grazie a uno speciale apparecchio sviluppato da due ricercatori americani. Il sistema – dalla portata rivoluzionaria e importantissima, nella gestione dei pazienti con infarto – si chiama AngelMed Guardian è stato creato da Mary Carol Day e Christopher Young.

Come funziona

“Questo sistema, dalle dimensioni di un pacemaker, è impiantabile nel cuore dei pazienti a rischio di infarti e rivela vibrazioni, suoni e altri stimoli visivi, tutti segnali d’allarme di un imminente attacco cardiaco”, ha spiegato Day. “In questo modo, il paziente viene avvisato tramite un allarme vibrotattile che qualcosa va storto e che è meglio consultare il medico o chiamare un’ambulanza al più presto nel caso di allarmi ad alta priorità”.

La portata rivoluzionaria

AngelMed Guardian, come si legge sulla rivista scientifica “Ergonomics in Design”, è correntemente sottoposto a test clinici per verificarne l’efficacia. “Se dovesse essere approvato per la vendita dalla Food and Drug Administration, potrebbe cambiare completamente l’interazione tra il paziente e il sistema sanitario”, ha aggiunto Day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading