Buco bilancio : Benedetti , conto alla rovescia

Sembra di essere già in campagna elettorale con proclami da parte di chi rappresenta il  Centro Destra

Il sindaco Daniele Bendetti è come un pugile chiuso all’angolo del ring, in attesa del k.o definitivo

La crisi  economica – amministrativa  spoletina è sotto gli occhi di tutti. Le dimissioni del sindaco Benedetti    sono l’anticamera  del commissariamento municipale.

Se i conti non tornano , non è colpa dei cittadini  di Spoleto ,  ma certamente se colpe verranno accertate sono  da spalmare un po’ su tutte le amministrazioni che si sono avvicendate  nella città del Festival.

Ad oggi solo una cosa è certa:  Il sindaco Benedetti  ( ha rassegnato le dimissioni nel Consiglio comunale del 15 ottobre) ; al primo cittadino  non rimane l’ultima mano e nel distribuire le carte cercare qualche voto per raggiungere la maggioranza in Consiglio comunale  nel tentativo  di proseguire il suo mandato fino a febbraio 2014: Al contrario la  minoranza,  la quale spera  invece che tra 20 giorni ci sia il definitivo by – by da parte di Benedetti e di tutta la  Giunta.

 

Quello che possiamo rimproverare al primo cittadino ,  di non essere stato capace di ricompattare la squadra e di  non aver portato a termine alcuni punti del  programma elettorale presentato a tutta la città circa 4 anni fa.

 

Le attenuanti elencate durante il suo discorso di “commiato”  non hanno scalfito  il giudizio di gramn parte dei cittadini   di  Spoleto :  la storia amministrativa  comunale  deve cambiare  con facce nuove e non più riciclate .

E’ pur vero  , che i proclami del Centro Destra non risparmiano lezioni di cultura amministrativa, c’è da  sottolineare . e  comunque vada,   trattasi di una   sconfitta  che appartiene a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading