A Pasqua la Chiesa S.Maria Assunta riapre le porte al culto religioso

La Chiesa di Strettura , secondo voci attendibili riaprirà al Culto nella giornata della Santa Pasqua.

 

Dichiarata inagibile alcuni mesi fa e chiusa al Culto , causa una crepa  sull’Altare  Maggiore i fedeli  costretti a traslocare per la Santa Nessa    nei locali dell’ex Asilo-Scuole Medie, secondo voci attendibili ,riaprirà le sue al culto  nella giornata della Santa Pasqua.

Il pericolo imminente di crollo e   la ‘fuga’ dei fedeli sembra scongiurato.

Se da una parte si ritorna alla normamalità , dall’altra parte in tanti non hanno compreso chi ha deciso e quali tecnici hanno determinato la chiusura della Parrocchia Santa Maria Assunta.

A seguito di tale evento – qualche mese fa- vista la nimerosa partecipazione alla Santa Messa domenicale , fu deciso di allargare una della stanze dell’ex Asilo-Scuola Media buttando giù una parete di una ex aula, oggi però si ritopna alle vecchie tradizioni religiose cxon la riapertura della Chiesa Santa Maria Assunta.

Nella piccola frazione ai piedi del Valico della Somma serpeggiano critiche e malumori.

 

Dalla morte di Don Gino Alpini oltre un decennio fa , si sono alternati vari sacerdoti,  oggi  sembra tutto diverso titalmente cambiato.

” A Strettura ci sono cattolici di serie A e di serie B , come nel calcio” sorride un’ ’interlocutore  e aggiunge : ci sono persone volenterosenel  gestire la Chiesa . Spesso è colpa dei sacerdoti Non  potranno mai coesistere alternative valide; tanti anni fa quiando c’era Don Gino: armonia , fratellanza e rispetto delle persone soprattutto coinvolgimento sul piano pratico.  La Chiesa è un volano importante nella quotidianeità di una piccola frazione come la nostra ,  purtroppo oggi non è così”.  Anni fa e  dopo la tragica morte di Don Gino, venne  un sacerdote di nazionalità polacca ; la conseguienza? Critiche da una parte  e la  divisione di Fedeli; chi frequentava la Chiesa e  chi invece no,  puntando il dito  soprattuitto  per i metodi del sacerdote. Circa 5 anni fa sbarcarono due  sacerdoti indiani; le difficoltà nel rappirtarsi con i fedeli causa la lingua , poi   conseguenza   logica :via un gruppo,   ne subentrò un altro  che li ‘sponsorizzava’ e  non mancarono le critiche sulll’operato i”. Una sfida all’intelligenza umana? 

Oggi , sembra che tutto non sia cambiato anche la volontà nella partecipazione non esiste e nelle   idee per migliorare  non vengono prese in considerazione , si ha la sensazione di viaggiare con il freno a mano tirato e non si acceleri  ,  qualcosa  non va  i motivi……? . In un momento così difficile   la mancanza di Vocazioni  è al primo posto.”

Semplicemente  sembra tutto  crollare  ma questa volta non parliamo di una semplice ‘crepa’ da riparare.

nella foto l’interno della Chiesa Santa Maria Assunta con il Coro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da Oltre la Somma - La voce libera

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading